Vogliamo la revisione del processo a #chicoforti

Chiediamo subito un intervento da parte del Ministero degli esteri per scagionare Chico Forti

Vogliamo la revisione del processo a #chicoforti

Proposta da "Annamaria Bufo" e diretta a "Ministero degli esteri"


Vogliamo la revisione del processo a #chicoforti

Chiediamo subito un intervento da parte del Ministero degli esteri per scagionare Chico Forti


E' ormai sulla bocca di tutti il caso di Chico Forti, l'italiano condannato all'ergastolo negli Stati Uniti dopo aver subito un processo molto sbrigativo e privo di sostanziali prove schiaccianti.

La sua storia è stata raccontata dai principali programmi televisivi, non solo italiani ma anche stranieri. Tutto ha inizio nel febbraio del 1998 quando la polizia di Miami ritrova il corpo senza vita di Dale Pike, figlio di Anthony Pike proprietario del famoso Pike Hotel. Fin da subito il sospettato numero 1 risulta essere proprio Chico Forti in quanto ultima persona ad aver visto in vita l'uomo.

Secondo gli investigatori americani il colpevole è proprio Forti, il movente dell'omicidio sarebbe la truffa che stava architettando ai danni di Pike padre, per quanto riguarda la compravendita a un prezzo irrisorio del Pike Hotel (Dale Pike avrebbe scoperto prima del tempo la truffa).

La vicenda ha tantissimi lati oscuri, tra tutti hanno rilevanza l'alibi di Forti e l'assenza di un reale movente. Grazie alle celle telefoniche è stato dimostrato che l'italiano si trovava a molti chilometri di distanza dal luogo dell'omicidi. Il movente, invece, è ritenuto dagli esperti come "irrisorio" in quanto sarebbe stato paradossalmente Anthony Pike a truffare Forti a causa dei tanti debiti in cui versava la struttura alberghiera.

Anche Luigi Di Maio si è interessato al caso tanto da voler chiedere la revisione del processo alle autorità americane. Quello che è occorre è un intervento immediato da parte del Ministero degli esteri, da oltre 20 anni Chico Forti grida a gran voce la sua innocenza senza essere ascoltato. È arrivato il momento di agire.








Antonio Romano
ha firmato la petizione il 30/01/2020 alle 05:43

Cristiano Gatti
ha firmato la petizione il 30/01/2020 alle 04:24

Mauro Fiore
ha firmato la petizione il 29/01/2020 alle 12:32

Edoardo Monti
ha firmato la petizione il 29/01/2020 alle 10:16

Cristiano Amato
ha firmato la petizione il 28/01/2020 alle 21:30

Cristiano Sala
ha firmato la petizione il 28/01/2020 alle 17:06

Mauro Coppola
ha firmato la petizione il 28/01/2020 alle 16:58

Matteo Palumbo
ha firmato la petizione il 27/01/2020 alle 12:25

Edoardo Sartori
ha firmato la petizione il 27/01/2020 alle 06:16

Alessandro Longo
ha firmato la petizione il 27/01/2020 alle 06:09

Sofia Marchetti
ha firmato la petizione il 27/01/2020 alle 03:04

Francesco Guerra
ha firmato la petizione il 26/01/2020 alle 21:30

Matteo Ricci
ha firmato la petizione il 26/01/2020 alle 21:13

Federico Vitale
ha firmato la petizione il 26/01/2020 alle 17:54

Marco Rossi
ha firmato la petizione il 26/01/2020 alle 10:30

98 persone hanno firmato. Arriviamo a 500!

98

Antonio Romano ha firmato il 30/01/2020 alle 05:43

Cristiano Gatti ha firmato il 30/01/2020 alle 04:24


Accetto i Termini e Condizioni di Utilizzo del Portale ed acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'Informativa Privacy resa, per le finalità necessarie alla fornitura del servizio, art. 2, lett. a);*

Acconsento al trattamento dei dati personali per le finalità commerciali/statistiche da parte del Titolare, di cui all'art. 2, lett. b), n.1) dell'informativa resa;*

Acconsento al trattamento dei dati personali per l'inoltro di comunicazioni commerciali di terzi e la cessione a terzi per le medesime finalità, di cui all'art. 2, lett. b), n.2) dell'informativa resa.*

Informativa sulla privacy visualizza

*Campi obbligatori

ATTENZIONE: per rendere VALIDA la tua firma clicca sul link che riceverai nella mail di conferma!

Altre petizioni che potrebbero interessarti